Il piacere di non rinunciare al dolce

Mangiare bene di questi tempi è complicato, non per la mancanza di cibo, ma per le difficoltà che stiamo vivendo. E per bene non intendo buono, ma sano. Da nutrizionista sto assistendo ad un cambiamento nelle abitudini alimentari di ciascuno, dettato dallo stress a cui siamo sottoposti ormai da mesi.

Mangiare bene per me è inteso quindi come mangiare sano, in realtà sempre più difficile da realizzare per tutti. Che sia la difficoltà di potersi spostare per fare la spesa, o che sia per motivi di quarantena, o semplicemente di indifferenza, la dieta degli italiani è decisamente sempre meno curata rispetto ai bei tempi senza Covid.

La mancanza di attività fisica, di regole, per chi lavora da casa tutto il giorno e tutti i giorni, contribuisce ad aumentare il livello di stress in ciascuno di noi. Molti non ne hanno la minima percezione, ma patiscono le conseguenze.

Il mio suggerimento è quello di dedicare più attenzione a ciò che si mangia, perché nonostante sia una delle poche valvole di sfogo che ci rimangono, purtroppo è anche determinante per la nostra salute. Ecco quindi che la ricetta che propongo per Nayla e il suo pubblico, non può essere che un dolce, sano ma confortante.

Per chi è costretto a casa, andare alla ricerca di qualcosa da mangiare è scontato, e sicuramente si tende a mangiare di più rispetto a quando si stava fuori casa. Il segreto in questo caso sta nella qualità di questi spezzafame che ci tengono compagnia ogni giorno.

Per la torta che vi suggerisco servono ingredienti ipocalorici ma nutrienti.

 

Torta alla zucca e cacao

  • ¼ di zucca cotta al vapore
  • 200 ml circa di spremuta di arancia fresca + la sua buccia
  • 3 uova
  • 70 g zucchero integrale di canna o di cocco
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 300 g di farina integrale o di farro, per chi avesse problemi con il glutine metà di amaranto e metà di riso integrale
  • 1 bustina di lievito, meglio se cremor tartaro
  • 3 cucchiai di mandorle

 

Procedimento

Lavorate le uova con lo zucchero in una planetaria o con le fruste fino a che non saranno belle spumose. Aggiungete la zucca a pezzetti, il cacao setacciato, le mandorle. A questo punto poco per volta aggiungete la farina e per ultimo il lievito. A questo punto resta il succo di arancia, che dovrete dosare a seconda del vostro impasto. Deve risultare morbido ma non troppo liquido, per cui aggiungete la quantità che serve. Solitamente varia tra i 100 e i 200 ml. Prima di spremere le arance ricordatevi di prelevarne la buccia e perciò è importante che non siano trattate.

Disponete il composto in una teglia rettangolare e infornate per circa 30’ a 180°. Ricordatevi di controllare la cottura perché ogni forno è a sè!

La zucca è poverissima di calorie, ma sazia molto e ha un’azione diuretica e calmante. Il cacao migliora il gusto e l’umore, così nell’insieme avrete un ottimo spuntino. Se porzionate la torta in tanti piccoli quadrotti, potrete colmare la fame nervosa delle giornate tutte uguali in casa, senza rinunciare al piacer di un dolce!